I ceci sono i semi del Cicer Arietinum, una pianta nota già agli antichi egizi, e molto utilizzata nella cucina di tutto il mondo.  Il cicer arietinum è una pianta  che dà bellissimi fiori bianchi o fucsia, da cui poi si produrranno i baccelli (come in tutte le leguminose) che contengono i ceci.

Il nome specifico arietinum si riferisce alla somiglianza che hanno i semi con il profilo della testa di un ariete.

Il Cece Rugoso della Maremma è un’antica varietà di cece preservata da alcuni orticoltori in Maremma e di cui l’azienda è stata nominata coltivatore custode, aderendo al progetto della banca regionale del germoplasma. (L.R.T. 64/2004).  (http://germoplasma.arsia.toscana.it/Germo/modules/MESI_Menu/Elemento.php?ID=799)

Rispetto agli altri ceci è più piccolo ed ha una superficie rugosa, caratteristica della varietà.

Una delle cause della graduale scomparsa di questa varietà è dovuta alle preferenze dei nostri mercati (non solo Italia, ma anche Spagna e Nord-Africa, dove questo legume è consumato intero) i quali accettano solo ceci a seme grosso, apprezzandoli tanto più quanto più grosso è il seme.

more info -ricette -

Acquista